clarabella foto

Il progetto “Cascina Clarabella” nasce nel 2002, nell’area rurale Ca’ de pole ad Iseo, e si configura come un consorzio che comprende le Cooperative sociali Diogene, Is.Pa.Ro., Clarabella ed Airone. Il fine principale della Cooperativa sociale Onlus è quello di costituire un club terapeutico promuovendo percorsi di cura ed assistenza per persone con disagio psichico, sviluppando attività produttive per la creazione di opportunità di lavoro, garantendo assunzioni e tirocini per i propri “pazienti”. Per Club terapeutico si intende un’associazione collettiva, paritaria e democratica composta da pazienti, operatori, familiari e volontari. Il loro obiettivo è quello di affrontare in modo innovativo il problema del rapporto fra operatori e pazienti, abbattendo gli statuti al fine di uscire da ruoli convenzionali e sostenendo una relazione fra soggetti che condividono difficoltà, potenzialità e responsabilità. Esercitando, insomma, il sapere psichiatrico senza il potere psichiatrico.

 

Oggi “Cascina Clarabella” non rappresenta più solo una cooperativa sociale che si occupa di reinserimento sociale, ma è anche una realtà che produce vini da uve da agricoltura biologica, olio extra vergine di oliva e miele; dispone di 10 ettari di terreni coltivati tra i comuni limitrofi al lago d’Iseo e si rivolge sia a clienti individuali sia a ristoranti, enoteche, gruppi di acquisto solidale… a tutti coloro, cioè, che sono interessati ad un prodotto di qualità attento al valore del territorio e della persona. Il consorzio, difatti, ha scelto di offrire prodotti etici e servizi di qualità: la vitivinicoltura biologica con produzione di vini Franciacorta, per esempio, segue i principi produttivi delle certificazioni DOCG e DOC. Grazie a questo impegno la cooperativa ha ricevuto, sabato 26 Ottobre a Venezia, nell’ambito della rassegna organizzata da Slow wine, il riconoscimento come “Vino Slow 2014”  con il Franciacorta Brut Docg 2010.

 

La disponibilità di alloggi aperti ai turisti permette poi la possibilità di soggiornare, organizzare eventi, pranzi, cene e banchetti tra l'ampia sala interna ed il porticato esterno della cascina; mettendo a disposizione la scelta di una vacanza etica e solidale, a sostegno dei progetti promossi.

Nel 2005 la Cooperativa Agricola ha giudicato fondamentale l’attività di comunicazione dei propri messaggi di carattere sociale ed ambientale alle nuove generazioni e con la nascita di una Fattoria Didattica e di un Centro Didattico Ambientale (CE.D.A) ha strutturato un proprio “Settore Didattico”. Due strumenti in più per aumentare il rispetto e l’attenzione per l’ambiente ed il territorio e infrangere i meccanismi di segregazione e di espulsione nei confronti delle persone che vivono in una condizione di disagio psichico.

 

Negli ultimi anni l’effervescenza dell’organizzazione ha toccato persino il campo del wedding plannering: con la partecipazione a “Nozzetiche”, il team del matrimonio sostenibile, nasce il primo network italiano che ti aiuta ad organizzare le tue nozze etiche, green ed equosolidali.